Home Appennino Reggiano Dal 23 maggio riparte il servizio “Bismantino”, la navetta gratuita che collega...

Dal 23 maggio riparte il servizio “Bismantino”, la navetta gratuita che collega Castelnovo alla Pietra di Bismantova


Ora in onda:
_______________



Dal 23 maggio riparte il servizio “Bismantino”, la navetta gratuita che collega Castelnovo alla Pietra di Bismantova“Avevamo preventivato di riattivare la navetta domenicale per la Pietra di Bismantova, il Bismantino, a partire dal mese di giugno, ma vista la forte affluenza che, fortunatamente, registriamo per il nostro principale monumento naturalistico già in questi giorni, il servizio riprenderà già domenica prossima, 23 maggio”.

Così l’Assessore all’Ambiente e al Turismo di Castelnovo Monti, Chiara Borghi, annuncia la ripartenza di un servizio gratuito molto apprezzato, che collega il paese a Piazzale Dante, sotto le pareti della Pietra, consentendo di fruire sia dei servizi del centro che della bellezza di Bismantova. Il servizio viene attivato anche quest’anno in collaborazione tra il Comune, l’Unione dell’Appennino e l’Agenzia per la Mobilità di Reggio Emilia, e rientra tra le attività di promozione del turismo in montagna previste nella Strategia Nazionale Aree Interne.

“Il servizio sarà attivo ogni domenica – prosegue Chiara Borghi – ma ci saranno alcuni cambiamenti: partiamo in anticipo con alcune modalità che saranno poi affinate entro l’inizio di giugno, ma da subito la fermata che fino all’anno scorso era collocata in piazzale Vittime di Roncroffio, verrà trasferita nel vicino piazzale Collodi, nell’ultimo tratto a salire della variante del Ponte Rosso. Sono previste poi alcune fermate nella centrale via Roma e in via Bismantova. Nei prossimi giorni sarà predisposta la segnaletica adeguata che le renda visibili e facilmente riconoscibili dai turisti. Gli obiettivi principali del Bismantino infatti sono due: il primo è di decongestionare la viabilità e i parcheggi alla Pietra di Bismantova, in piazzale Dante e lungo la strada di accesso, che alla domenica generano alcuni problemi. In concomitanza con l’attivazione del servizio intendiamo introdurre alcune limitazioni arrivando a un numero massimo di auto che possano accedere lungo la strada, prevedendo anche un sistema di telecamere intelligenti che segnali quando il limite è stato raggiunto.

Il secondo obiettivo è di far scoprire a chi viene a visitare la Pietra, e magari non conosce Castelnovo, la bellezza e le opportunità del paese, la sua rete commerciale ricca e di qualità, l’accoglienza di bar, ristoranti e alberghi, la possibilità di assaporare le specialità del territorio e viverne appieno l’ospitalità”.

Aggiunge il Sindaco Enrico Bini: “La navetta sarà come sempre completamente gratuita: i mezzi utilizzati saranno autobus da 30 posti, con capienza dimezzata in osservanza delle disposizioni anti Covid, che gireranno a rotazione per tutta la giornata. Nei prossimi giorni, non appena saranno definitivi, comunicheremo anche gli orari precisi delle varie fermate ma sarà sufficiente attendere pochi minuti in paese per poter salire a bordo e arrivare a piazzale Dante. Il servizio proseguirà fino al mese di settembre, e come sempre è stato concordato con il Tavolo di Lavoro su Bismantova (che comprende gli Enti quali Comuni, Unione e Parco nazionale, gli operatori e Associazioni che operano in loco, la Parrocchia, i Carabinieri forestali, la Polizia Locale dell’Unione). Il Bismantino rientra tra le tante azioni condotte negli ultimi anni per valorizzare la Pietra di Bismantova: la realizzazione del nuovo percorso pedonale tra le borgate alle pendici della rupe, chiamato comunemente “il giro della Pietra”, nell’ambito della Via Matildica del Volto Santo; la messa in sicurezza delle pareti rocciose sostenuta dalla Regione e condotta in diversi stralci per circa 800.000 euro; la sistemazione del sagrato davanti al Santuario, con il Parco nazionale che sta completando il recupero di alcuni locali dell’eremo, in cui verrà aperto un centro visita incentrato sul rapporto tra spiritualità e natura; la riqualificazione dei bagni pubblici;  la sistemazione delle piazzole per chi pratica l’arrampicata; gli interventi in collaborazione con il Cai per sistemare l’anello “alto”, che si snoda alla base delle pareti rocciose; la pulizia del Sassolungo; la riqualificazione dell’area degli Orti dei Frati, con la pulizia del sottobosco, la valorizzazione dei castagneti presenti in zona, il miglioramento dell’accessibilità. Oggi la Pietra e il territorio di Bismantova sono pronti ad accogliere in sicurezza e con un forte appeal le migliaia di visitatori che in estate arrivano tradizionalmente a visitare questa straordinaria eccellenza ambientale, e che sono in aumento anno dopo anno”.