Home Reggio Emilia “Salviamo il Myanmar”, appello di Istituto Cervi e Cisl Emilia Centrale alle...

“Salviamo il Myanmar”, appello di Istituto Cervi e Cisl Emilia Centrale alle istituzioni italiane ed europee

Nel nome di un filo sottile che lega Reggio Emilia e il Myanmar, l’Istituto Cervi e la Cisl Emilia Centrale promuovono un appello pubblico alle istituzioni locali, nazionali ed europee.

Venerdì 16 aprile alle 15.30, si terrà l’iniziativa online “Per il popolo birmano in lotta”, nel corso della quale interverranno William Ballotta, segretario Cisl Emilia Centrale, Albertina Soliani, presidente dell’Istituto Alcide Cervi, Alessandro Caselli, political affair officer dell’Onu e Clelia d’Apice, cooperante internazionale dell’Università di Parma. L’iniziativa sarà visibile in diretta streaming sul canale YouTube Istituto Alcide Cervi (https://www.youtube.com/watch?v=t7bN7Pc-p-E) e sulle pagine Facebook dell’Istituto.

Fu proprio la parlamentare reggiana Albertina Soliani a fare nascere l’Associazione parlamentare “Amici della Birmania”, intrattenendo rapporti di amicizia con Aung San Suu Kyi, ex Consigliere di Stato della Birmania, e con il suo popolo.

«Così come 80 anni fa accadeva in Italia – spiega William Ballotta – è il mondo del lavoro che in Myanmar si sta opponendo al regime militare. Da qui il nostro appello alle istituzioni per sostenere l’immediato ritorno alla democrazia, la liberazione delle persone arrestate e il ripristino dello Stato di diritto».

«L’imminenza del 25 aprile – aggiunge Albertina Soliani – ci impegna contro la violenza messa in atto dal comandante in capo Min Aung Hlaing. Il rischio è che cada l’oblio su questo nuovo conflitto, inaccettabile per le nostre coscienze anche. Dobbiamo farci sentire con le grandi potenze che influenzano le sorti del piccolo stato multietnico e che, qui, si giocano la loro credibilità».