Home Cronaca Nel garage adibito a sala giochi nascondeva le dosi per lo spaccio:...

Nel garage adibito a sala giochi nascondeva le dosi per lo spaccio: 20enne denunciato a Reggio Emilia


Ora in onda:
_______________



Per i più era un impiegato dalla condotta irreprensibile ma di fatto, stando alle risultanze investigative dei carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia, era dedito all’illecita attività di compravendita di droga. Questa la metamorfosi di un insospettabile 20enne reggiano, denunciato dai carabinieri della sezione radiomobile nell’ambito di un’indagine antidroga che, prendendo spunto dagli approfondimenti investigativi dell’attività di controllo del territorio, hanno indirizzato le attenzioni investigative sull’odierno 20enne ora finito nei guai. Con l’accusa di detenzione ai fini spaccio di stupefacenti, infatti, i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno denunciato alla procura reggiana un impiegato incensurato residente a Reggio Emilia. A lui i carabinieri hanno sequestrato una quindicina di grammi di marijuana suddivisi in dosi e materiale per il confezionamento.

Nessuna particolare attività d’indagine si è resa necessaria (contrariamente a quanto di solito accade per contrastare lo spaccio di stupefacenti), in quanto alla base dell’operazione vi sono state “semplici” constatazioni rilevate dai carabinieri reggiani nel corso dell’attività di controllo del territorio come quella che lo vedeva frequentare sospettosamente giovani che i militari sapevano essere assuntori di droghe leggere. Raccolti tali elementi e al fine di verificare quanto emerso, l’altra sera i carabinieri hanno optato per andare a far “visita” al giovane impiegato per dare corso ad una perquisizione domiciliare. Le attività condotte hanno portato a riscontri positivi in quanto nel garage adibito a sala giochi privata di esclusivo utilizzo del giovane, veniva rinvenuto un barattolo in vetro contenente 7 grami circa di marijuana, un altro barattolo in vetro con 2 grammi di marijuana, due dosi in cellophane con un grammo e mezzo l’una di stupefacente costituito da polline di marijuana e materiale in cellophane tra cui delle buste vuote con residui di marijuana utili per il confezionamento dello stupefacente. Nella camera da letto del giovane i militari trovavano una ulteriore dose per tre grammi circa di marijuana. Lo stupefacente rinvenuti e il materiale idoneo per il confezionamento veniva sequestrato, mentre il 20enne alla luce di quanto accertato veniva denunciato alla Procura reggiana dai carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.