Home Appuntamenti Sant’Ilario, il sindaco Perucchetti: “La Giornata della Memoria lunga un anno”

Sant’Ilario, il sindaco Perucchetti: “La Giornata della Memoria lunga un anno”


Ora in onda:
_______________



“Purtroppo quest’anno non potremo celebrare la Giornata della Memoria nell’abbraccio fisico che avremmo desiderato. Ma non per questo l’attenzione dell’Amministrazione su un tema tanto importante verrà meno.  Anche se in modo virtuale, non mancheranno i momenti per riunirsi intorno ad un argomento di tale portata. E non solo in occasione della Giornata della Memoria, ma per tutto l’anno.

Sono infatti numerosi gli appuntamenti che abbiamo organizzato. Sui social del Comune e del centro Mavarta è già visibile un video sulle pietre d’inciampo santilariesi. Mercoledì 27 alle 21 basterà collegarsi sulla pagina Facebook di Istoreco (accessibile anche a chi non ha un profilo sul social) per un incontro con la guida e formatore Casimir Paltinger sul tema Aktion T4, il programma di eutanasia nazista nei confronti dei malati e delle persone con disabilità.

Il 14 febbraio commemoreremo l’eccidio di Ponte Cantone a Calerno, con una piccola rappresentativa istituzionale ed un altro video sulla storia dell’evento e del monumento che lo ricorda, mentre il 27 febbraio ricorderemo con una visita guidata virtuale il centenario dell’incendio della Cooperativa di Consumo, uno dei primi atti di violenza compiuti dal fascismo sul nostro territorio. Queste iniziative (realizzate con Istoreco Reggio Emilia e ANPI Sant’Ilario)  sono dedicate alla memoria di Mauro Poletti, ex sindaco di S.Ilario e animatore delle iniziative legate alla Memoria nel nostro Comune, scomparso lo scorso luglio.

Si tratta di una serie di occasioni alle quali io personalmente e tutta l’amministrazione siamo molto legati, perché riteniamo fondamentale, anche in un momento difficile come questo – che è anche causa di tensioni sociali – ricordare quell’oscuro, tragico, disumano passaggio della nostra storia recente. In questo senso, mi conforta enormemente anche il video realizzato in maniera autonoma sul tema della memoria e della deportazione che ci hanno inviato Chiara e Matilde, due ragazze che frequentano la Scuola Media Da Vinci di S.Ilario: trasmettere un senso di comunità, di condivisione, di fratellanza alle nuove generazioni è un dovere fondamentale di chi amministra, a tutti i livelli. Tramandare la memoria, ogni giorno, tutto l’anno: esiste compito più importante?”

 

Carlo Perucchetti, Sindaco di Sant’Ilario