Home Cronaca Reggio Emilia: controlli mirati a fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione...

Reggio Emilia: controlli mirati a fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del Covid-19

Nella mattinata odierna si è svolta nella Questura di Reggio Emilia una Riunione Tecnica di Coordinamento sui servizi da predisporre per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus Sars –Cov-2 Covid 19.

Alla riunione erano presenti autorevoli rappresentanti del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo della Guardia di Finanza, dei Comandi delle Unioni delle Polizie Locali di tutta la provincia, della Polizia Provinciale oltre ai vertici degli Uffici del Controllo del Territorio della Questura di Reggio Emilia e della Specialità della Polizia di Stato, la Polizia Ferroviaria e la Polizia Stradale.

Da domani, 24 dicembre, al 26 dicembre, ad eccezione del 28-29-30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021, così come sancito dal DPCM del 18 dicembre 2020, l’intero territorio nazionale è stato collocato in “zona rossa”.

I controlli nella provincia di Reggio Emilia saranno scrupolosi con particolare attenzione alle zone di confine con la regione Toscana nel versante sud ovest e, con la regione Lombardia nel versante nord. Saranno inoltre monitorate le Stazioni delle Ferrovie di Stato, i caselli autostradali e le stazioni delle autocorriere.

In ogni Comune della Provincia le pattuglie ordinarie, coadiuvate da quelle dei Comandi delle Polizie Locali, controlleranno il rispetto del divieto di allontanarsi dai confini comunali.

La Sezione di Polizia Stradale vigilerà le arterie stradali principali di collegamento interprovinciali ed intercomunali.

Il Capo della Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, ha emesso ieri una specifica nota, indirizzata ai Questori della Repubblica, sottolineando l’importanza dei servizi del controllo del territorio, che dovranno essere svolti con il massimo impegno soprattutto in considerazione delle significative limitazioni degli spostamenti tra Regioni e Comuni nei giorni festivi e prefestivi.