Home Cronaca Consueto report sui controlli della Polizia di Stato nelle stazioni ferroviarie dell’Emilia-Romagna

Consueto report sui controlli della Polizia di Stato nelle stazioni ferroviarie dell’Emilia-Romagna

Ora in onda:
_______________



1 arresto, 23 denunce, quasi 3000 persone controllate, 23 violazioni amministrative elevate, 38 veicoli controllati e 1 arma da taglio sequestrata. Sono questi i risultati dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna nella settimana appena trascorsa, che ha visto impegnati sull’intero territorio regionale 333 pattuglie della Specialità con 89 treni presenziati e 50 servizi di controllo lungo la linea ferroviaria di questo Compartimento Polfer, sia in uniforme che in abiti civili che hanno vigilato sulla sicurezza dei viaggiatori presenti nelle principali stazioni e a bordo dei treni.

In particolare: nel pomeriggio del 12 dicembre 2020 gli agenti del Posto Polfer di Parma hanno tratto in arresto un ventiduenne pakistano, responsabile di lesioni finalizzate alla resistenza a Pubblico Ufficiale con uso di arma impropria. Il giovane, che si aggirava in stazione senza mascherina, all’invito ad indossarla ha reagito violentemente verso gli operatori, che lo hanno poi arrestato.

Le denunce sono relative a vari reati quali: resistenza a pubblico ufficiale, violazione delle norme riguardanti il soggiorno degli stranieri in Italia, aggressione, percosse, ubriachezza, rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale, false attestazioni sull’identità personale e possesso di stupefacenti.