Home Appennino Modenese Maltempo. Nuova allerta arancione in tutta la regione, per piogge intense, rischio...

Maltempo. Nuova allerta arancione in tutta la regione, per piogge intense, rischio idraulico e idrogeologico

Ancora stato di allerta su tutto il territorio regionale, con piogge intense, rischio idraulico e idrogeologico, e mareggiate.

In particolare, massima attenzione lungo il crinale appenninico centrale, interessato nella giornata di ieri da piogge di 100-150 mm, con punte di 200 mm, mentre le precipitazioni sono risultate meno consistenti nelle zone montane orientali; si registra inoltre mare molto mosso ed agitato al largo.

La situazione sul territorio

Dalla notte alla mattinata odierna è stato raggiunta la soglia 2, di media criticità (colore arancione) in diversi punti sui principali fiumi nella parte montana e su tutto il tratto appenninico, in particolare nei bacini di Enza, Parma, Secchia e Reno.

Chiusi in mattinata anche il Ponte Alto e quello il Ponte dell’Uccellino a Modena.

Sono stati attivati tutti i servizi di piena dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile. La situazione, per i tratti arginati dell’area emiliana e del ferrarese, sono costantemente monitorati da Aipo.

I tecnici dei servizi regionali sono attivi sul territorio insieme agli enti locali per il presidio delle criticità anche con mezzi e materiali. Presidiati i numerosi cantieri sui fiumi e sui versanti. Sorvegliati speciali la frana della Valoria nel Comune di Frassinoro e nella zona costiera del Cesenate e del Ferrarese, che nei giorni scorsi avevano subìto diversi danni.

“La sala operativa regionale è aperta h24– sottolinea l’assessore regionale alla Protezione civile, Irene Priolo- in raccordo con i servizi territoriali dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile (Centro Operativo Regionale), e sono aperte le sale operative dei servizi territoriali di Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza. Attivi anche i servizi territoriali della Romagna. Voglio ringraziare gli operatori al lavoro e i volontari impegnati nel territorio- chiude Priolo– una squadra che soprattutto in queste circostanze dimostra grande professionalità e una disponibilità senza pari”.

Con l’Agenzia territoriale per la sicurezza e la protezione civile, stanno collaborando infatti volontari per monitorare i fiumi, con 3 squadre impegnate su Modena, Campogalliano e nella zona di Comacchio.

Alle 19 è previsto un nuovo briefing per fare il punto della situazione, con l’assessore Priolo e la responsabile dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile regionale, Rita Nicolini.

Nuova allerta fino alla mezzanotte di domenica 6 dicembre

Per la giornata di domani, domenica 6 dicembre, la perturbazione si sposterà più a sud-est, in parte affievolendosi.

In Emilia-Romagna sono previste quindi deboli precipitazioni che risulteranno più persistenti sul settore centro-orientale e si potranno verificare anche deboli nevicate sul crinale appenninico del settore centrale a quote superiori ai 1700-1800 m.

Il mare inizialmente molto mosso, localmente agitato al largo tenderà a rapida attenuazione del moto ondoso nel corso della giornata: la ventilazione da sud-est lungo il litorale manterrà situazioni di rischio costiero.