Home Reggio Emilia Diritti è “Ditutti”: sabato, online, la presentazione delle linee di azione del...

Diritti è “Ditutti”: sabato, online, la presentazione delle linee di azione del Comune di Reggio e Fondazione Mondinsieme

Sabato 28 novembre, alle 15.30, sarà presentato in diretta streaming il progetto “Ditutti”, il piano di azioni strategiche promosso dall’Amministrazione comunale e realizzato in sinergia con la Fondazione Mondinsieme per rafforzare l’impegno sul tema dei diritti, del riconoscimento delle culture, della cittadinanza e della convivenza civile tra persone di provenienze differenti.

All’appuntamento, che sarà trasmesso sui canali social del Comune di Reggio Emilia, interverranno il sindaco Luca Vecchi e l’assessore alle Politiche interculturali Daniele Marchi, la vice presidente della Regione Emilia-Romagna e assessora al Contrasto alle diseguaglianze e transizione ecologica Elly Schlein e il direttore della Fondazione Mondinsieme Ivan Mario Cipressi. Ospite d’eccezione dell’appuntamento sarà l’europarlamentare Pietro Bartolo, “il medico di Lampedusa”, con un contributo dedicato al tema “Diritti al futuro: l’Europa plurale e le città interculturali. Una ri­flessione sul dialogo e le società inclusive”.

Le linee di azione di “Ditutti” prevedono iniziative e strategie che coinvolgono ambiti differenti, dal mondo della scuola con la promozione di un Patto educativo interculturale al mondo del lavoro, con l’avvio di un Diversity Lab volto a valorizzare le differenze come elemento di ricchezza delle realtà imprenditoriali, dall’inclusione linguistica alla valorizzazione delle reti internazionali e del dialogo interreligioso.

Cittadinanza, creatività, conoscenza, cultura, dialogo e intercultura sono le parole chiave del percorso-progetto proposto da Comune e Fondazione Mondinsieme. Parole concrete, perché l’essere cittadini, persone di una comunità urbana, è una concretezza molto ampia e, poiché la cittadinanza è un’opera collettiva di tutti per ciascuno, le azioni si dovranno realizzare con l’indispensabile contributo della realtà sociale, culturale, educativa ed economica di Reggio Emilia: quindi con la partecipazione di associazioni, istituzioni, scuole e imprese. Con questi partner, si vogliono costruire reti e interconnessioni finalizzate a promuovere il dialogo interculturale e lo scambio propositivo.

Nell’ambito del progetto sono previste iniziative e strategie che coinvolgono ambiti differenti, dal mondo della scuola con la promozione di un Patto educativo interculturale al mondo del lavoro, con l’avvio di un Diversity Lab volto a valorizzare le differenze come elemento di ricchezza delle realtà imprenditoriali, dall’inclusione linguistica alla valorizzazione delle reti internazionali e del dialogo interreligioso. Un percorso su cui l’Amministrazione comunale ha investito venti anni fa con la creazione di Mondinsieme e che ha visto negli anni la città protagonista su queste tematiche in ambito italiano ed europeo.

 

PARTECIPARE – L’incontro di sabato 28 novembre sarà online sui profili social del Comune e accessibile a tutti alla pagina facebook.com/cittadireggioemilia/live
Il documento “Ditutti” sarà pubblicato da sabato 28 novembre e coloro che sono interessati a collaborare alle diverse azioni possono scrivere a ditutti@comune.re.it

CON PIETRO BARTOLO – Tra gli ospiti dell’appuntamento di sabato 28 novembre anche il parlamentare europeo Pietro Bartolo, già medico di Lampedusa e tra i simboli più rilevanti dell’inclusione e del dialogo in ambito nazionale e internazionale. Consigliere comunale a Lampedusa e Linosa dal 1988 al 2007, è stato vice sindaco e assessore alla Sanità del Comune delle Pelagie dal 1988 al 1993. Dal 1992 al 2019 si è occupato delle prime visite ai migranti che sbarcavano a Lampedusa e di coloro che soggiornavano nel centro di accoglienza. E’ sostenitore dell’accoglienza e della necessità di implementare i corridoi umanitari contro la tratta degli esseri umani.

DUE PROGETTI EUROPEI – Due progetti europei recentemente approvati dalla Commissione Europea rafforzeranno il progetto “Ditutti”. L’Amministrazione comunale e la fondazione Mondinsieme saranno partner in due azioni del programma “REC – Diritti, Uguaglianza, Cittadinanza”, i progetti ‘Itaca’ e ‘Super’.

‘Itaca’ è coordinato dall’Istituto di Cooperazione economica internazionale (Icei) in partnership con i Comuni di Reggio Emilia e Modena, le Fondazioni MondoInsieme e Ismu, ed è promosso in collaborazione con l’Ufficio nazionale Antidiscriminazioni Razziali (Unar), l’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (Asgi) e il Programma Intercultural Cities del Consiglio d’Europa. Il progetto vuole avere un impatto duplice: migliorare le competenze del personale dei comuni in materia di non discriminazione, promuovendo la definizione di strumenti operativi all’interno delle amministrazioni, e allo stesso tempo lavorare con gli attori della società civile per sensibilizzare la popolazione sul tema. Il nostro paese, infatti, affronta un importante aumento delle pratiche discriminatorie basate sulle differenze di provenienza, genere, orientamento sessuale, etnia, religione, come indicato nell’eloquente rapporto dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani dell’Onu (2019), che esprime “serie preoccupazioni per l’aumento dell’intolleranza in Italia“.

‘Super’ è invece il nome del secondo progetto di cui Reggio Emilia è partner, l’obiettivo è quello di promuovere attività di formazione per forze dell’ordine, dipendenti pubblici e leader di comunità e per favorire la costruzione di strategie e piani d’azione da adottare a livello locale e nazionale nella lotta contro il razzismo. Presentato dalla Città di Torino, è portato avanti in partenariato con i Comuni di Bologna e Reggio Emilia, l’associazione torinese Altera e il centro interculturale Mondinsieme. Il progetto nasce dalla necessità di contrastare il razzismo e i crimini d’odio da esso motivati.

 

DICEMBRE “DITUTTI” – Nei prossimi giorni sarà presentato anche il calendario di attività – che a causa dell’emergenza sanitaria saranno in modalità online – che verranno realizzate per le giornate internazionali dei diritti umani (10 dicembre) e del migrante (18 dicembre). Tra le iniziative in cantiere: l’incontro con il giornalista Nello Scavo promosso con Amnesty Internazional, la presentazione del bilancio sociale dell’integrazione linguistica promosso con le associazioni della Rete Diritto di Parola, la presentazione del progetto “Diritti Ditutti” promosso con Giro del Cielo, l’inaugurazione del sito “Comune Migrazione” realizzato con Istoreco, la pubblicazione del bando per il progetto “Passeggiate urbane interculturali” promosso con Rigenera, la pubblicazione delle Linee guida del Dialogo interreligioso curate da fondazione Mondinsieme e un’iniziativa promossa con SD Factory e da Servizio Officina Educativa/Partecipazione giovanile e benessere.