Home Scandiano Lavori pubblici a Scandiano: completata la palestra di Ventoso. Al via i...

Lavori pubblici a Scandiano: completata la palestra di Ventoso. Al via i lavori sulla ciclopedonale di Bosco

Ora in onda:
_______________



Completati i lavori nella palestra di Ventoso. Si tratta di lavori di miglioramento sismico, rimozione copertura in cemento/amianto, rifacimento copertura e adeguamento della struttura alla norma di prevenzione incendi, lavori terminati nei tempi previsti. E’ stato anche realizzato il tinteggio interno completo sia della palestra che degli spogliatoi.

Come già comunicato per l’utilizzo della struttura è necessario a fine lavori eseguire il collaudo statico (obbligatorio trattandosi di opere di miglioramento sismico) e la presentazione della SCIA ai Vigili del fuoco; entrambe le procedure attualmente in corso sono in carico a professionisti esterni.

L’attività potrà essere avviata dal momento della protocollazione della SCIA al comando Vigili del Fuoco. Nel frattempo in questi giorni sono in corso ulteriori piccole manutenzioni agli impianti elettrici, la sistemazione porte interne e controsoffitti degli spogliatoi e l’acquisto di protezioni antiurto da posizionare ai margini del campo da gioco.

Si avvicina al completamento il tracciato ciclopedonale che attraversa la frazione di Bosco e che permetterà, una volta completato, di unire il capoluogo al confine con il Comune di Reggio.

Inizieranno infatti la settimana prossima i lavori del terzo stralcio della pista ciclo-pedonale, il pezzo finale del tracciato.

Il tratto in costruzione sarà quello compreso tra via Del Tesoro – località Sgarbusa – e via Dell’industria a Bosco, un tracciato idoneo alla percorrenza ciclo-pedonale che si svilupperà in sede propria parallelamente alla strada ex SP467r sul lato nord.

L’importo dei lavori complessivo (lordo) è pari a 300mila euro, la durata del cantiere è prevista in 6 mesi.

“E’ una delle opere strategiche del nostro mandato amministrativo – ha spiegato l’assessore alla Città Sostenibile Claudio Pedroni – che ci consentirà una volta completata di permettere di unire Scandiano e le porte di Reggio Emilia in piena sicurezza, consentendo spostamenti più frequenti e più sostenibili da e per la nostra cittadina ”.