Home Cronaca Vende inesistente cucciolo di Siberian Husky. 38enne tarantino denunciato dai carabinieri di...

Vende inesistente cucciolo di Siberian Husky. 38enne tarantino denunciato dai carabinieri di Bagnolo

Grazie ad una inserzione pubblicata su una piattaforma online corredata da una foto che avrebbe fatto intenerire il cuore di chiunque, ha posto in vendita un cucciolo di Siberian Husky a un prezzo di 300 euro più 50 euro di spedizione. Un batuffolo di cane facente proprio al caso di una 45enne reggiana, che visionato l’annuncio completo di mail e numero di telefono ha contattato l’inserzionista. Dopo essersi accordati per la vendita del cucciolo a 300 euro più 50 euro di spedizione, la 45enne reggiana – come convenuto con l’inserzionista – ha provveduto a versare il corrispettivo dovuto, pagato con vaglia postale.

Tutto apparentemente regolare sino a quando la malcapitata reggiana, non vedendo arrivare il cucciolo, nonostante le rassicurazioni ricevute con il passare del tempo si è insospettita. Solo allora ha compreso di essere rimasta vittima di una truffa in quanto non riusciva più a contattare il venditore, sparito pressoché nel nulla. A questo punto la vittima si è presentata ai carabinieri della stazione di Bagnolo in Piano, trovando le certezze ai suoi sospetti. I carabinieri, infatti, dopo una serie di riscontri identificavano il venditore in un 38enne tarantino non nuovo a tali espedienti truffaldini, come hanno rilevato i suoi diversi precedenti di polizia che l’hanno già visto occuparsi di vendite fantasma di cuccioli di cani in tutt’Italia. A carico dell’uomo i carabinieri di Bagnolo hanno acquisito incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine al reato di truffa, per la cui ipotesi di reato è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia.