Home Regione Il cordoglio del presidente Bonaccini per la scomparsa di Carla Nespolo

Il cordoglio del presidente Bonaccini per la scomparsa di Carla Nespolo

“Perdiamo una persona profondamente legata alle radici democratiche della nostra Repubblica, che mai si è fermata anche un solo minuto nell’azione di difesa dei principi della Resistenza e dell’antifascismo, alla base della Costituzione, promuovendoli soprattutto fra i giovani e le nuove generazioni. Prima donna presidente dell’Anpi, se ne va lasciando davvero un enorme vuoto. A nome mio personale, della Giunta e dell’intera comunità regionale dell’Emilia-Romagna, esprimo vicinanza all’Anpi e le più sentite condoglianze alla famiglia di Carla Nespolo”.

Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dopo la notizia della morte di Carla Nespolo, presidente dell’Associazione nazionale partigiani italiani, giunta a 77 anni dopo una lunga malattia. Insegnante, è stata parlamentare prima nel Pci e poi nei Democratici di sinistra.

***

Il cordoglio della CGIL Emilia-Romagna per la scomparsa di Carla Nespolo: “Non smetteremo mai di esserle grati per il suo impegno in difesa della democrazia e della nostra Costituzione. Le sue battaglie sono le nostre battaglie”.

“Con grande dolore salutiamo anche noi per l’ultima volta Carla Nespolo, la presidente nazionale dell’Anpi scomparsa oggi a 77 anni. Prima donna alla guida dell’associazione dei partigiani dal 2017, Nespolo ha dedicato la sua vita a raccontare con passione e autorevolezza la Resistenza, che  “come dice la parola stessa – spiegava -, è opporsi alla mancanza di libertà, alla violenza, alla mancanza di giustizia sociale”. Non smetteremo mai di esserle grati per il suo fondamentale impegno in difesa della nostra democrazia e della nostra Costituzione. Le sue battaglie per un’Italia antifascista, solidale e antirazzista sono le nostre battaglie e continueremo a combatterle, proprio come lei ci ha insegnato”.