Home Appennino Reggiano Appenninica MTB Stage Race: la Pietra di Bismantova esalta Tiago Ferreira

Appenninica MTB Stage Race: la Pietra di Bismantova esalta Tiago Ferreira


Ora in onda:
_______________



Il DMT Racing Team continua a dettare legge ad Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race. Giovedì 1 ottobre a Castelnovo, con la suggestiva Pietra di Bismantova a fare da sfondo, gli atleti del team manager Andrea Marconi hanno conquistato la quarta vittoria di tappa in cinque giorni ad Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race. Stavolta, però, niente arrivo in parata, perché Tiago Ferreira è riuscito a fare la differenza nella discesa finale che ha portato i corridori alla base della Pietra, staccando tutti, compreso il compagno di squadra e leader della generale Hans Becking. Secondo posto per Lorenzo Samparisi (KTM Alchemist Dama) a 2’57”, marcato stretto proprio dall’olandese, terzo a 3’06”.

La frazione di oggi, lunga 50 km con 1800 metri di dislivello, si è sviluppata su strade forestali e qualche trail in salita verso Montemiscoso e poi il Lago Calamone. Solo poco prima di approcciare il tratto che girava attorno alla Pietra di Bismantova, Ferreira ha deciso di rompere gli indugi e provare un all-in per la vittoria di tappa. I tentativi di Samparisi di tenergli testa sono risultati vani, così il portoghese si è presentato in Piazza Peretti a Castelnovo ne’ Monti a braccia alzate, bissando il successo ottenuto a Fanano tre giorni fa.

Con la vittoria di oggi Ferreira in classifica generale si avvicina al compagno Becking ed è ora distanziato di 4’38”, mentre Samparisi è sempre più vicino al terzo posto finale, avendo guadagnato ulteriormente sullo sagnolo Milton Ramos.

 

Esther Süss batte il cinque!

Tra le donne Esther Süss centra a Castelnovo la quinta vittoria in altrettante tappe, non lasciando nemmeno un briciolo di speranza alle avversarie. Per l’ex campionessa del mondo, a questo punto, l’en-plein di successi in questa edizione di Appenninica non è più un’utopia. Secondo posto, a 17’29”, per Gaia Ravaioli, a sua volta per cinque volte sul secondo gradino del podio.

“È stata una tappa divertente, con molti ‘up and down’, e tanti bei paesaggi – ha commentato la svizzera -. A me piace di più andare in salita che in discesa, ma una giornata come oggi, dopo le fatiche di ieri, ci voleva. Vincere tutte le tappe? L’ho già fatto alla Transalp, alla 4 Islands e all’Andalucia Race, quindi perché no?”.
Oggi alla partenza in Piazza Peretti sono intervenuti il Sindaco Enrico Bini ed il presidente del Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano Fausto Giovannelli. Quest’ultimo ha dato il via alla gara.

 

Venerdì 2 ottobre, da Castelnovo alla corte di Giarola (94 km)

Domani Appenninica MTB Race vivrà la tappa n.6 che da Castelnovo ne’ Monti porterà bikers e carovana fino a Collecchio, attraversando Cà di Cagnola, Rosano, Montepiano, Bresse, Casa Giuliani e Spigone fra i sentieri della rete di percorsi gestiti da Bike Extreme Alta Val D’Enza. I concorrenti scenderanno verso Vetto da La Costa per poi attraversare il ponte del Pomello ed entrare in provincia di Parma. La partenza di domani è prevista per le ore 8.30 da Via alla Pieve a Castelnovo.