Home Ambiente Verde urbano Reggio Emilia: concessi oltre 11.000 euro di finanziamenti regionali per...

Verde urbano Reggio Emilia: concessi oltre 11.000 euro di finanziamenti regionali per interventi conservativi e di salvaguardia di alberi monumentali

L’Istituto per i beni artistici culturali e naturali (Ibacn) dell’Emilia-Romagna ha assegnato, per il 2020, al Comune di Reggio Emilia 11.000 euro per compiere interventi conservativi e di salvaguardia degli alberi monumentali posti sotto tutela (ai sensi della legge regionale 2 del 1977).

Sono interessati esemplari arborei sia di proprietà pubblica che privata, su cui si interviene secondo le indicazioni del Consorzio fitosanitario, a tutela del pregio paesaggistico e della sicurezza per le persone delle aree di pertinenza delle piante stesse. Si tratta, nello specifico, di due platani in località Villa Cadè (via Giordano Bruno 22), una farnia in via Martiri di Cervarolo e un filare di querce in via Pestalozzi, via Fonte Acqua Chiara, via Monte Cervino.

Gli interventi saranno realizzati tra ottobre e novembre, quando le piante si troveranno in riposo vegetativo.

I contributi per interventi conservativi e di salvaguardia sono resi disponibili, come ogni anno, dalla Regione Emilia-Romagna, a favore dei Comuni che ne facciano richiesta.

 

GLI INTERVENTI NEL DETTAGLIO

I due esemplari monumentali di platano (Platanus hybrida) a Villa Cadè, di proprietà privata, sono radicati all’interno di una aiuola ed estendono le loro chiome su un parcheggio privato ad uso pubblico e su una vicina strada ad elevato traffico veicolare con una pista ciclabile percorsa abitualmente anche da pedoni. Le piante nel complesso sono in buone condizioni vegetative ma presentano disseccamenti in chioma, che richiedono di essere ripuliti per garantire la sicurezza ai passanti. Oltre alla rimonda del secco, dunque, le due piante necessitano anche di una leggera potatura. Durante gli interventi, inoltre, sarà possibile valutare con efficacia la condizione complessiva delle piante.

La farnia di via Martiri di Cervarolo è un esemplare che vegeta all’interno di una piccola area verde privata ma di pubblica fruizione dove sono presenti numerosi altri alberi di specie e caratteristiche differenti. La pianta manifesta disseccamenti diffusi in varie porzioni della chioma e richiede una attenta e scrupolosa ripulitura per eliminare le porzioni legnose ormai prive di energia vegetativa.

Infine, il filare di querce nelle vie Pestalozzi, Cugini, Fonte Acqua Chiara, Monte Cervino, che è posto a corredo di un’area pubblica adibita al passeggio ciclopedonale. Su oltre 60 esemplari di questo filare saranno eseguiti lavori di analisi visiva e strutturale, tomografia e rimonda del secco.

(immagine di repertorio)