Home Reggio Emilia Pari opportunità, da giovedì 1 ottobre a Reggio Emilia la ‘Settimana mondiale...

Pari opportunità, da giovedì 1 ottobre a Reggio Emilia la ‘Settimana mondiale per l’allattamento materno’

Da giovedì 1 a mercoledì 7 ottobre 2020 in tutto il mondo si svolge la XXVI Settimana per l’Allattamento materno (Sam), promossa dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza e il valore dell’allattamento al seno. Il tema conduttore di questa edizione è “L’allattamento si prende cura del pianeta” (For a Halthier planet) ed è pensato per sottolineare il legame tra allattamento e sviluppo sostenibile. Una tematica lanciata dalla World Alliance for Breastfeeding Action (Waba – Alleanza mondiale per interventi a favore dell’allattamento), un’alleanza globale di individui, reti e organizzazioni che proteggono, promuovono e sostengono l’allattamento al seno, basata sulla Dichiarazione degli Innocenti e la Strategia globale per l’Alimentazione dei neonati e dei bambini dell’Oms e dell’Unicef.

Quest’anno l’emergenza sanitaria ha obbligato il Comune di Reggio Emilia, nel coordinamento del tavolo interistituzionale che promuove l’allattamento materno, a riprogettare un evento in modalità alternativa, nel rispetto delle norme di tutela della salute pubblica, con l’intento di dare comunque continuità al progetto.

Per questo, si è pensato ad una campagna di comunicazione incentrata sui diritti di cittadinanza, genitorialità e sostenibilità ambientale, mettendo in primo piano le politiche di conciliazione e avviando nuove riflessioni per rinnovare i modelli sociali, economici e culturali allo scopo di aumentare la consapevolezza dell’intera comunità in tema di diritti.

La tutela dell’allattamento materno, del resto, si esprime in prima istanza nel diritto alla cura che non si esaurisce nelle pratiche di allattamento, bensì concerne la tutela del lavoro e la sostenibilità dell’ambiente. In sostanza, allattare al seno aiuta il pianeta ad essere sostenibile e rappresenta un diritto essenziale per i bambini, i genitori e le famiglie.

“In questo tempo così complesso – dice Annalisa Rabitti, assessora alle Pari opportunità – emerge un ossimoro: l’incertezza sul futuro si intreccia con la certezza sull’allattamento al seno. Le norme di sicurezza ci impongono un distanziamento, invece, al contrario, l’allattamento è il simbolo per eccellenza del contatto. Il diritto alla relazione è un diritto sia della madre che del bambino e, come tale, va tutelato e protetto, come il diritto alla vicinanza, che si realizza nell’allattamento materno. L’allattamento materno è anche un’azione sostenibile, risponde al principio di tutela ambientale e dei diritti collettivi, in particolare delle madri lavoratrici. Rappresenta lo stare in relazione con la natura, con il mondo. Avere cura della madre significa aver cura del pianeta”.

“Il Latte materno – spiega il dottor Giancarlo Gargano, direttore del Dipartimento Materno Infantile dell’Ausl Irccs di Reggio Emilia, – rappresenta un alimento unico, fondamentale per la crescita somatica e lo sviluppo neurologico del cucciolo d’uomo. Le evidenze scientifiche in questo senso sono solide e inconfutabili: tassi ridotti di allattamento esclusivo hanno un impatto negativo dal punto di vista sanitario, sociale ed economico per le donne, i bambini, la collettività e l’ambiente. Ecco perché la promozione e il sostegno dell’allattamento al seno deve costituire un obiettivo prioritario di salute pubblica. La Settimana mondiale dell’allattamento è l’occasione per ribadire l’urgenza di mettere in atto mirate strategie di educazione, comunicazione, informazione e appropriate politiche sociali a sostegno della genitorialità e della famiglia”.

Il Comune di Reggio Emilia aderisce, dunque, per il nono anno consecutivo, alla manifestazione internazionale, organizzando eventi in presenza (letture in biblioteca), online (una campagna sociale attraverso video pillole su allattamento, genitorialità e corretta alimentazione) e mediante l’affissione di manifesti in vari luoghi della città con l’intento di promuovere una pratica importantissima per la salute delle mamme e dei bambini.

LETTURE AL… “SAPORE DI LATTE” – Anche quest’anno le biblioteche comunali partecipano alla Sam proponendo letture per bambine e bambini (3–7 anni). Lunedì 5 ottobre alle ore 16.45 nella Biblioteca Santa Croce e mercoledì 7 ottobre alla stessa ora nella Biblioteca San Pellegrino-Marco Gerra. Si tratta di due appuntamenti ‘dal vivo’, ad ingresso gratuito ma su prenotazione, nel rispetto delle norme anti-Covid. Per info e prenotazioni: Biblioteca San Pellegrino – Marco Gerra (via Rivoluzione d’Ottobre 29, tel. 0522 585616); Biblioteca Santa Croce (via Adua, 57, tel. 0522 585600).

RACCONTI E TESTIMONIANZE IN VIDEO PILLOLE – Il progetto prevede la realizzazione, da parte di mamme, papà, nonni, pediatri, ostetriche, insegnanti, operatori del sociale e altri volontari, di brevi video sul tema dell’allattamento, da poter divulgare sui diversi canali social. Si tratta di piccole testimonianze e contributi di esperti disposti a raccontare e raccontarsi sull’argomento, sugli effetti positivi a livello sanitario e ambientale, su vissuti personali e famigliari nell’esperienza dell’allattamento.

MANIFESTI CON IL SORRISO – In città, negli spazi di affissione, nelle biblioteche, nei nidi e nelle scuole comunali dell’infanzia, negli studi pediatrici, in alcuni servizi dell’Azienda Usl di Reggio Emilia e provincia campeggeranno diversi manifesti, contraddistinti dal claim “Dai latte!” e dal simbolo del sorriso che richiama, anche graficamente, l’elemento chiave del seno che è segno distintivo dell’intera comunicazione. L’approccio è volutamente giocoso per veicolare, attraverso illustrazioni a colori, dedicate anche ai bambini, quattro messaggi fondamentali: “Allattare è sano”, “Allattare è amore”, “Allattare è giusto”, “Allattare è gnam”.

Le iniziative online e in presenza della XXVI Settimana per l’Allattamento materno, patrocinate dalla Regione Emilia-Romagna, sono promosse dal Comune di Reggio Emilia (Ufficio Pari opportunità e Biblioteche comunali e Biblioteche della Provincia) in collaborazione con l’Azienda Unità sanitaria locale di Reggio Emilia, Spazio latte e coccole, Istituzione Scuole e Nidi dell’infanzia, Farmacie comunali riunite (Fcr), Reggio Children, Consigliera di parità provinciale, associazione La Cova, Federazione italiana medici pediatri, Associazione culturale pediatri, Nati per leggere – Nati per la musica.