Home Ambiente Si estende la raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale...

Si estende la raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale di Scandiano

Il Comune di Scandiano ha da tempo avviato la raccolta rifiuti porta a porta che ha interessato in un primo momento gli abitanti di Bosco e successivamente quelli di Arceto, Cacciola e Fellegara. Da metà ottobre anche i cittadini del capoluogo scandianese e delle frazioni di Cà de Caroli, Chiozza, Iano, Mazzalasino, Pratissolo, Rondinara, San Ruffino e Ventoso potranno fruire di questo servizio. Questa nuova modalità di raccolta rifiuti, entrata in funzione già un paio di anni fa a Bosco e lo scorso anno ad Arceto, Cacciola e Fellegara ha già fatto aumentare la percentuale di rifiuti differenziati al Comune di Scandiano. L’obiettivo era ed è ancora quello di riciclare il più possibile e ridurre sempre di più i rifiuti da avviare a smaltimento.

In questi giorni è in arrivo nelle case dei cittadini residenti nel capoluogo scandianese e nelle frazioni di Cà de Caroli, Chiozza, Iano, Mazzalasino, Pratissolo, Rondinara, San Ruffino e Ventoso la lettera che illustra le nuove modalità di raccolta rifiuti porta-a-porta per la frazione organica e per la frazione residua, oltre al Giroverde già presente sul territorio.

A differenza delle passate edizioni, a causa dell’emergenza sanitaria, non sono previsti incontri pubblici ma saranno gli informatori che casa per casa, comunicheranno ai cittadini le corrette modalità di raccolta dei rifiuti e di esposizione dei contenitori.

A partire dal 14 Settembre tutte le famiglie e le imprese di Scandiano riceveranno la visita degli Informatori di Iren, identificabili da una pettorina gialla e da un tesserino di riconoscimento con nominativo. Gli informatori saranno dotati di tutti i dispositivi di protezione anti Covid previsti per legge.

Gli informatori hanno come esclusivo compito quello di:

  • fornire indicazioni pratiche da seguire per separare e smaltire correttamente i rifiuti
  • consegnare il manuale della raccolta
  • consegnare il Rifiutologo, elenco dei diversi materiali con corrispondente modalità di smaltimento
  • consegnare il calendario del giro della raccolta e conseguente esposizione dei contenitori
  • consegnare il calendario del Giroverde e spiegare le modalità per la corretta esposizione dei sacchi contenitori
  • consegnare il contenitore per il rifiuto indifferenziato dotato di micro-chip e predisposto alla tariffazione puntuale di prossima attivazione
  • consegnare i contenitori e i sacchetti per il rifiuto organico
  • consegnare i sacchetti per il Giroverde.

Nessun operatore è autorizzato a chiedere e/o ricevere pagamenti di alcun genere, né ad entrare nell’abitazione se non previa autorizzazione.

Per andare incontro alle richieste dei cittadini e per supportarli con informazioni e materiale che aiuti a capire meglio questa nuova modalità di raccolta rifiuti, verranno aperti dal 5 Ottobre al 19 Dicembre 2020 due sportelli provvisori di Iren, i “Punto Ambiente”, che osserveranno i seguenti giorni ed orari di apertura:

Punto Ambiente c/o Circolo Al Ponte, Via Resta 56 (Iano)
Lunedì e Venerdì dalle ore 9.30 alle 13.30
Giovedì dalle ore 14 alle 18

Punto Ambiente c/o Circolo Bisamar in Via Evidio Beucci 41
Martedì dalle ore 9.30 alle 13.30
Mercoledì dalle ore 14 alle 18
Sabato dalle ore 10 alle ore 14.30

Presso i “Punto Ambiente” potranno anche recarsi i titolari di utenza che avranno ricevuto l’apposito invito, e agli addetti presenti potranno chiedere informazioni, ritirare il materiale informativo e i vari contenitori dedicati per il nuovo servizio.

Oltre ai “Punto Ambiente”, per informazioni, richieste e segnalazioni sarà possibile rivolgersi ad Iren telefonando gratuitamente, anche da cellulare, al Numero Verde 800 212607, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 17,00 e il sabato delle ore 8,00 alle ore 13,00, oppure inviando una mail a: ambiente.emilia@gruppoiren.it