Home Reggio Emilia Bretella di Rivalta, approvato dalla Giunta di Reggio il progetto definitivo del...

Bretella di Rivalta, approvato dalla Giunta di Reggio il progetto definitivo del collegamento alla Variante di Canali

La giunta comunale ha deliberato il progetto definitivo del Collegamento tra la Variante di Canali (Tangenziale di Canali) e via Bedeschi-via del Buracchione. Si tratta di una delle due opere infrastrutturali fondamentali che compongono il sistema della nuova viabilità primaria a sud e sud-est di Rivalta. L’altra opera è la Bretella di Rivalta, che connette via della Repubblica (Statale 63) con via del Buracchione.

Il Collegamento riveste particolare importanza, in quanto consentirà di ottimizzare i deflussi di traffico della Statale 63, ‘intercettati’ e incanalati dalla stessa Bretella di Rivalta. Grazie a questo passaggio di approvazione, si compie dunque un ulteriore passo avanti nella realizzazione dell’importante asse viario, che dirotterà il traffico di attraversamento verso la città o verso la collina sulla Tangenziale sud-est, liberando dal traffico intenso il centro abitato di Rivalta.

“L’Amministrazione comunale continua a lavorare per la città e il suo futuro, ripartendo da un’infrastruttura necessaria e attesa da Reggio Emilia e in particolare dalla frazione di Rivalta – dice il sindaco Luca Vecchi – L’approvazione del progetto definitivo del Collegamento alla Variante di Canali era un passaggio necessario per la prosecuzione di quest’opera, un sistema di viabilità articolato e realizzato con un investimento importante, che porterà maggiore funzionalità alla grande viabilità e beneficio ai cittadini, liberando Rivalta dal traffico e in particolare dal passaggio dei mezzi pesanti. L’intera opera fornirà anche un’importante risposta in chiave ambientale per i residenti di quella zona, riducendo sensibilmente smog e rumore nel centro abitato”.

 

IL PROGETTO – La soluzione viabilistica prevede quindi un nuovo sistema di tangenziali che connetteranno il tracciato storico della Statale 63 (via della Repubblica) direttamente alla Tangenziale di Canali e quindi alla Tangenziale sud-est, consentendone la distribuzione sugli assi di grande viabilità a sud-est di Reggio Emilia. Tale sistema infrastrutturale è costituito da due nuove viabilità – la prima di intera competenza del Comune di Reggio Emilia, la seconda di competenza progettuale della Provincia e finanziata dal Comune – connesse tramite l’attuale via Bedeschi-via del Burracchione, a loro volta ottimizzate per raccordare le due nuove opere in progettazione.

La gestione di questa complessa opera viene disciplinata da un Accordo di Programma sottoscritto nel 2019 tra la Provincia e il Comune di Reggio Emilia, in cui i due enti hanno convenuto di attuare forme di stretta collaborazione, finalizzate alla realizzazione delle due opere sopra descritte in modo che vengano progettate e realizzate in tempi simili, in considerazione del funzionamento unitario delle due opere.

L’Accordo prevede appunto la Bretella di Rivalta, ora in fase di progetto esecutivo da parte del Comune di Reggio Emilia per un importo lavori di circa 3 milioni di euro finanziati dallo stesso ente, e il Collegamento della Variante di Canali con via del Buracchione, progettato dalla Provincia di Reggio Emilia e finanziato con 3 milioni di euro (2 milioni e 940 mila euro del Comune di Reggio Emilia e 60 mila euro della Provincia).

La realizzazione delle due opere procederà con tempistiche coordinate e parallele, e vedrà entro l’inverno 2020 la realizzazione delle procedure protestative necessarie alla prosecuzione del progetto. La pubblicazione del bando e l’assegnazione dei lavori, seguite dall’avvio del cantiere, sono previste per i primi mesi del 2021.