Home Reggio Emilia Emergenza Covid 19, Fase 2: online fino a domani sera il questionario...

Emergenza Covid 19, Fase 2: online fino a domani sera il questionario “Reggio Emilia, come va?”

C’è tempo fino alle ore 24.00 di domani, martedì 12 maggio, per compilare, nella homepage del sito del Comune di Reggio Emilia (www.comune.re.it/reggioemiliacomeva), il questionario online “Reggio Emilia, come va?”, promosso dall’Amministrazione comunale nelle settimane che hanno visto rivoluzionata la vita dei reggiani, per raccogliere alcune informazioni legate agli aspetti della vita quotidiana e ai cambiamenti avvenuti a causa dall’emergenza Covid 19. In nemmeno un mese è stato raggiunto e superato il campione di riferimento, ovvero sono 5.000 i cittadini che hanno compilato il questionario, offrendo informazioni utili sui cambiamenti e le nuove percezioni al tempo del Coronavirus. Appena saranno disponibili, i risultati del sondaggio verranno pubblicati sullo stesso indirizzo del sito istituzionale del Comune.

“Reggio Emilia, come va?” è il primo progetto di questo tipo sviluppato da un comune in Italia per affrontare il dopo emergenza: il questionario, in formato Creative commons, è stato messo a disposizione di altre amministrazioni che ne avessero fatto richiesta. E ad oggi sono già quattro le città che – con le dovute modifiche rispetto alle peculiarità specifiche – lo stanno replicando sul loro territorio: Alessandria, Cesena, Montiano (Fc) e Rimini.

Con l’avvio della fase 2 dell’emergenza sanitaria, quindi, si chiude la prima tappa di un percorso più ampio di ascolto e costruzione di progetti collaborativi che sarà sviluppato, con diverse modalità, nei prossimi mesi con la cittadinanza per tenere vivo il confronto e la partecipazione, con un focus importante sui temi della connettività e dell’alfabetizzazione digitale.

“L’adesione della città è stata molto significativa – afferma la dirigente del Servizio Politiche per la Partecipazione Nicoletta Levi – L’obiettivo di raccogliere un numero importante di questionari è stato raggiunto. L’analisi dei dati, che restituiremo alla città prossimamente, consentirà di capire meglio come è stata affrontata l’emergenza sanitaria, quali problemi, preoccupazioni ed esigenze ha reso evidenti e quali sono, per la popolazione, le sfide più importanti sia a livello di città che del proprio quartiere. L’intenzione è di approfondire tutti gli aspetti emersi dalla ricerca e di chiamare ancora la cittadinanza a partecipare e collaborare nella gestione dei prossimi passaggi e tappe.”

 

I CONTENUTI – Il questionario si compone di sei diverse sezioni: una prima parte anagrafica, in cui – in formato anonimo – vengono raccolti alcuni dati demografici e di residenza quali fascia di età, provenienza, composizione del nucleo familiare e quartiere di riferimento.

Una seconda parte, “Come stai e come stanno le persone a te care?” si focalizza sull’aspetto relazionale, per capire come si sentono i cittadini in questo momento e quali sono le loro principali preoccupazioni, per se stesse e le persone care, sia dal punto di vista emotivo che dei comportamenti.

Nella terza sezione “Come vivi la tua casa e il tuo quartiere?” le domande hanno l’obiettivo di raccogliere informazioni su come le persone hanno vissuto queste settimane di isolamento forzato in casa e di mobilità limitata, per comprendere se ci sono degli aspetti relativi ai servizi del proprio quartiere su cui intervenire o da migliorare.

La quarta sezione “Le sfide di quartiere” si concentra sui temi che, secondo i cittadini, sono fondamentali rispetto al proprio quartiere per favorire il benessere e la partecipazione della comunità e uscire il prima possibile dall’emergenza.

Infine, un’ultima sezione “Come ti informi?” si riferisci agli strumenti di comunicazione e i canali utilizzati dai cittadini reggiani in queste settimane di emergenza.