Home Reggio Emilia Donazione CIA al Centro Anziani di Correggio

Donazione CIA al Centro Anziani di Correggio

“Siamo tutte figlie, siamo tutte mamme, abbiamo tutte genitori e nonni che potrebbero essere curati ogni giorno da voi: la nostra è una piccola testimonianza della grande gratitudine per quanto quotidianamente fate per i nostri cari nell’emergenza Coronavirus”. Con queste parole Marina Rinaldini ha aperto la cerimonia di consegna dei doni di ‘Donne in campo-Cia’ di Correggio al ‘Centro Anziani, Casa protetta e centro diurno’ di Correggio. Presenti il sindaco Ilenia Malavasi, le responsabili della struttura e le operatrici.

“Abbiamo raccolto i prodotti delle nostre aziende per farvi sentire la nostra vicinanza – ha sottolineato Rinaldini -. Insieme al sindaco, abbiamo pensato di donarvi miele, marmellate artigianali, vino, Parmigiano Reggiano e anche vasi di fiori di stagione per portare un po’ di gioia e colore in questo periodo pesante per tutti ma che, anche grazie al vostro impegno, siamo certi supereremo”.  “Vogliamo ringraziarvi di cuore – ha aggiunto Luciana Cavazzoni, di ‘Donne in Campo’ – perché ogni giorno siete in prima linea per curare le persone più fragili e indifese da questo terribile virus. In virtù della solidarietà femminile, questo è un piccolo dono frutto del nostro lavoro in agricoltura. Vi siamo vicine”.

L’iniziativa ha avuto il plauso del presidente Cia Reggio, Antenore Cervi: “Si tratta di un gesto di grande cuore verso chi da settimane lavora col massimo impegno e in silenzio per prendersi cura degli anziani. Le aziende agricole di Cia Reggio sono in prima linea per garantire la produzione di cibo e assicurare la presenza di alimenti sani e freschi sugli scaffali. E le donne sono il pilastro di queste aziende”.

“Ringrazio le donne della Cia per questo importante pensiero a questa struttura protetta – ha aggiunto il sindaco Ilenia Malavasi -. È un segno di grande vicinanza, solidarietà e affetto così importanti per fare in modo che le nostre strutture non si sentano sole in questo periodo di grande difficoltà. Le nostre operatrici e i nostri operatori hanno mostrato una grande professionalità, umanità e forza di volontà in un momento davvero complicato, svolgendo un ruolo fondamentale. E questi piccoli gesti di grande cuore servono a far sentire la vicinanza del territorio e della comunità”.

Ha aggiunto Sonia Borrelli, responsabile del Servizio della struttura: “Ringraziamo l’associazione e il sindaco per la visita e il dono che ci mostra vicinanza in un periodo così delicato. Nell’impegno quotidiano noi ce la mettiamo tutti per prenderci cura al meglio dei nostri anziani: questa donazione ci fa veramente un grande piacere”.

Ha concluso Stefania Borciani, medico della struttura: “Sono davvero molto felice per questa iniziativa di ‘Donne in campo-Cia’ che aiuta a portare gioia e speranza. Unisco questo gesto alla notizia che abbiamo appena ricevuto sugli esiti dei tamponi fatti su dieci anziani positivi al Covid-19: sette si sono negativizzati. Leggo questa giornata come un segnale di ripresa e fiducia verso un futuro positivo”.