Home Cronaca Sorpreso rubare sabbia nel fiume Enza: pensionato denunciato a San Polo

Sorpreso rubare sabbia nel fiume Enza: pensionato denunciato a San Polo

Alla guida del trattore agricolo si spostava dalla sua abitazione, dove stava effettuando lavori di ristrutturazione edilizia, per scaricare nei pressi dell’Enza rifiuti inerti non pericolosi provenienti da lavori di ristrutturazione della propria abitazione e per prelevare dall’alveo del fiume sabbia in assenza di autorizzazione. L’andirivieni del pensionato non è passato inosservato ai carabinieri della stazione di San Polo d’Enza che, nel corso di un servizio di controllo del territorio, l’hanno beccato in flagranza di reato.

Per questi motivi con l’accusa di furto aggravato per essere stato commesso in danno di bene demaniale esposto per necessità alla pubblica fede, i carabinieri della stazione di San Polo d’Enza hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia un pensionato 75enne reggiano residente a Canossa. All’uomo, a cui i carabinieri hanno sequestrato il trattore agricolo con benna utilizzato per la commissione del reato, i militari hanno anche contestato una multa per 600 euro in relazione all’abbandono di rifiuti non pericolosi e altra maxi multa da 5.000 euro per estrazione di materiale litoide dall’alveo del fiume Enza senza regolare titolo legittimante.

E’ accaduto l’altra sera quando una pattuglia dei carabinieri di San Polo d’Enza, recependo una segnalazione che riferiva di un andirivieni sospetto di un trattore agricolo dal greto del fiume Enza a una privata abitazione di Canossa, si recavano nei pressi del fiume scorgendo il 75enne alla guida di un trattore agricolo con benna carica di circa 3 mc di sabbia appena sottratta, come immediatamente accertato dai carabinieri sanpolesi, dall’alveo del fiume Enza. Le successive verifiche consentivano di accertare che l’uomo prima di prelevare la sabbia, che veniva fatta ricollocare sul posto, aveva abbandonato nei pressi rifiuti non pericolosi costituiti da inerti di lavori edili che lo stesso stava eseguendo presso la sua abitazione e che venivano fatti recuperare e quindi rimossi a cura dello stesso 75enne. I successivi accertamenti dei carabinieri di San Polo d’Enza concretizzatisi in un’attività ispettiva presso l’abitazione dell’uomo consentivano di rinvenire nell’area cortiliva della sua abitazione due distinti cumuli di sabbia (una di 5 mc e altro di 2.5 mc) che risultati provenire dall’alveo dell’Enza da dove erano stati asportati dall’uomo, venivano sottoposti a sequestro. Alla luce di quanto accertato il 75enne veniva denunciato per furto aggravato e sanzionato per le violazioni amministrative in premessa.