Home Reggio Emilia A Reggio Emilia prorogata la scadenza per richiedere i buoni spesa: c’è...

A Reggio Emilia prorogata la scadenza per richiedere i buoni spesa: c’è tempo fino al 22 aprile (salvo esaurimento fondi)

Si potrà fare richiesta fino a mercoledì 22 aprile per ottenere i buoni spesa stanziati dal Comune di Reggio per supportare persone e famiglie in difficoltà economica a causa del Coronavirus. Viste le difficoltà iniziali del sistema informatico causate dai picchi di domande, la giunta comunale ha infatti deciso di posticipare la scadenza, precedentemente prevista per domani, venerdì 17 aprile.

Le richieste pervenute dopo il 17 aprile saranno tuttavia prese in considerazione fino a esaurimento del fondo disponibile. A oggi sono 3.784 le domande arrivate al Comune che vengono progressivamente soddisfatte, una volta verificata la correttezza dei dati anagrafici dichiarati e le modalità di compilazione e inoltro.

Le modalità di richiesta restano le medesime, ovvero attraverso la compilazione della domanda on line sul http://www.comune.re.it/buonospesacoronavirus fino alle ore 23.59 del 22 aprile prossimo.

Anche nei giorni di lunedì 20, martedì 21 e mercoledì 22 aprile gli sportelli dell’Urp e dei poli sociali territoriali rimarranno a disposizione, per informazioni e supporto telefonico alla compilazione dell’istanza on line, dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Sul sito sono disponibili due tutorial che aiutano l’utente nella compilazione della domanda online passo dopo passo.

 

Questi recapiti a cui rivolgersi:

·         Urp, tel 0522 456660, e-mail: comune.informa@comune.re.it;

·         gli sportelli dei Poli sociali:

o    Polo est tel. 0522 585488 e-mail sportellosocialepoloest@comune.re.it

o    Polo ovest tel. 0522 585460 e-mail: sportellosocialepoloovest@comune.re.it

o    Polo nord tel. 0522 585401 e-mail: sportellosocialepolonord@comune.re.it

o    Polo sud tel. 0522 585477 e-mail: sportellosocialepolosud@comune.re.it

Dal primo di giorno di apertura e fino alle 13 di oggi questi punti di supporto e informazione hanno gestito più di 7.500 cittadini interessati all’erogazione dei buoni.