Home Cronaca Mente sulla propria identità poi fugge a piedi per i campi: succede...

Mente sulla propria identità poi fugge a piedi per i campi: succede a Borzano di Albinea

Una pattuglia della Polizia ad ordinamento Locale dell’Unione Colline Matildiche si trovava a margine di via Zacconi a Borzano di Albinea per un ordinario posto di controllo Covid-19, quando ha fermato un ragazzo in tenuta ginnica che stava facendo jogging. Alla richiesta di chiarimenti il giovane ha risposto che stava facendo attività motoria in prossimità della propria abitazione e che era un suo diritto farla.

Alla richiesta dei documenti ha riferito di averli lasciati a casa. A questo punto la pattuglia ha effettuato una verifica nella banca dati dell’Anagrafe Comunale; qui la conferma che il giovane non risiedeva a Borzano. Sentendosi smascherato, il ragazzo ha iniziato a correre buttandosi nei campi che fiancheggiano la strada, inseguito dalla pattuglia a bordo del veicolo di servizio, che nel frattempo lo filmava. Grazie ad alcuni testimoni, gli agenti hanno poi scoperto che il giovane era di Scandiano.

D’ufficio – visto che il giovane non è stato trovato al domicilio – gli è stata verbalizzata la sanzione amministrativa per violazione dell’Ordinanza del Ministero della Sanità che ammette l’attività motoria solo in prossimità della propria abitazione (nella fattispecie lo sportivo è stato fermato dalla pattuglia ad oltre 5 km di distanza) ma soprattutto è stato denunciato a piede libero per violazione all’art. 496 del Codice Penale per aver dichiarato false generalità.

Ora questa persona, sui 30 anni, dovrà pagare 400,00 euro di sanzione per avere messo una sua passione al di sopra della salute della collettività, e subirà un processo penale dove rischia di essere condannato per un reato che prevede una pena minima di 1 anno di reclusione.

La Polizia Locale invita tutti i cittadini ad avere ancora un poco di pazienza e a restare a casa per il bene proprio e di tutta la collettività e, qualora ve ne sia proprio la necessità, di fare attività motoria solo in prossimità della propria abitazione.

La Polizia Locale dell’Unione Colline Matildiche sarà presente sulle strade e nei pressi dei parchi di Bianello, Roncolo, Fola e Pinetina anche nei giorni di Pasqua e di Pasquetta, all’interno dei piani di controllo COVID-19 disposti dalla Questura di Reggio Emilia in accordo con i Sindaci di Albinea, Quattro Castella e Vezzano sul Crostolo.