Home Modena Unimore primo bilancio attività in modalità on-line

Unimore primo bilancio attività in modalità on-line

“Unimore c’è!” Sembra uno slogan, ma non lo vuole essere. Unimore, che alla fine di febbraio stava iniziando il suo secondo semestre in presenza, fa un primo bilancio di tutte le attività intraprese in modalità “on line” come le lezioni, gli esami e le sedute di laurea nel periodo dell’emergenza determinata dal Coronavirus.

Le diverse iniziative di didattica a distanza, attivate per mantenere la continuità della formazione degli studenti anche in questo momento di emergenza, dimostrano che l’Ateneo emiliano nel complesso ha reagito con grande reattività a un evento imprevisto, capitato in un momento delicato ovvero il passaggio dalla sessione di esami alle lezioni del secondo semestre.

Tutta la comunità Accademica di Unimore, i docenti, il personale tecnico amministrativo e gli studenti hanno fatto un grande sforzo per adattarsi alla nuova situazione in pochissimo tempo. Ognuno ha fatto la sua parte, lavorando anche fuori dagli orari canonici, al fine di realizzare un assetto efficace, avanzato e funzionale.

“A livello di governance – afferma il Delegato alla Didattica di Unimore, professor Giacomo Cabri – è stato importante rimanere lucidi e soprattutto non perdere il contatto con la base, un rischio aumentato dal fatto che non ci si incontra più di persona, ma si interagisce via
e-mail o videochiamata. Non è stato facile, i problemi ci sono stati ed abbiamo dovuto fare uno sforzo per metterci in gioco in modo diverso dal solito. Tutti i corsi di studio sono comunque partiti in modalità a distanza, si sono svolti esami e sessioni di laurea. Il percorso intrapreso ci ha insegnato anche qualcosa di nuovo: l’importanza delle relazioni e delle interazioni di persona; gli studenti mi mancano, ma al tempo stesso sono nate nuove modalità di collaborazione tra noi: forme inedite di lezione, mettendo a punto nuovi sistemi per la didattica e una modalità diversa di fare gli esami, che dà priorità ai ragionamenti rispetto alle nozioni”.

Le modalità erogate a distanza di Unimore riassunte in numeri sono così distribuite:

Lezioni: su 973 insegnamenti previsti, vengono erogati a distanza 929 di cui 59 a distanza in diretta, 236 a distanza in diretta con strumenti di e-learning e 634 erogati a distanza registrati. Tutti di dipartimenti sono coinvolti per un numero complessivo di 483 docenti connessi con i loro studenti da remoto. Gli insegnamenti non attivati a distanza sono quelli che tipicamente richiedono lo svolgimento di attività in laboratorio, si pensi ad esempio agli esperimenti di chimica, fisica o biologia che si possono svolgere solo in presenza.

Esami: per quanto riguarda gli esami il numero di appelli svolti a distanza sono 318 ed il numero di esami svolti a distanza sono 1226.

Lauree: le sedute di laurea svolte a distanza sono ad oggi 6 (Comunicazione ed Economia, Medicina e chirurgia, Giurisprudenza, Studi Linguistici e Culturali), per un totale di studenti laureati a distanza 270.

“Grazie a tutti i colleghi per il lavoro svolto fino a questo momento e grazie agli studenti per la pazienza – conclude il Delegato alla Didattica di Unimore prof. Giacomo Cabri. Continuiamo questo percorso con la massima dedizione, la strada da percorrere assieme on line, pare essere non breve, ma Unimore c’è!”