Home Cronaca Reggio Emilia: attende i soldi per la vendita dell’auto ma si ritrova...

Reggio Emilia: attende i soldi per la vendita dell’auto ma si ritrova il conto svuotato

Andando in controtendenza, questa volta ad essere vittima della truffa è stata una 52enne reggiana, che su un noto sito di annunci aveva pubblicato l’inserzione relativa alla vendita, a 2500 euro, della sua autovettura. Contattata da un ipotetico acquirente, che per il pagamento della caparra di 1.000 euro ha scelto la modalità della ricarica attraverso il bancomat, si è vista il conto prosciugato di 1.000 euro.

L’operazione, come noto, è infatti possibile solo attraverso il bancomat inserendo un codice fornito dall’acquirente, che altro non era che la sua carta prepagata dove poi l’importo è stato accreditato. In contatto telefonico con l’acquirente, la malcapitata 52enne terminata l’operazione anziché vedersi ricaricare il suo conto otteneva una ricevuta dalla quale emergeva che con il bancomat aveva ricaricato una postepay attraverso due distinte operazioni da 500 euro l’una. A questo punto provava invano a contattare telefonicamente l’interlocutore, che nel frattempo aveva chiuso la conversazione. Materializzato di essere rimasta vittima di una truffa, la 52enne si è rivolta ai carabinieri della stazione di via Adua formalizzando la relativa denuncia.

I carabinieri, dopo una serie di riscontri, hanno indirizzato le attenzioni investigative sull’intestatario della carta prepagata dove erano confluiti i soldi, identificato in un 20enne bresciano nei confronti del quale venivano acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine al reato di truffa, per la cui ipotesi di reato veniva denunciato.