Home Appuntamenti Ai Chiostri di San Pietro un fine settimana dedicato all’innovazione

Ai Chiostri di San Pietro un fine settimana dedicato all’innovazione

Foto: Enrico Alessandro Rossi

È un fine settimana dedicato ai temi dell’innovazione quello in programma sabato 14 e domenica 15 al Laboratorio aperto dei Chiostri di San Pietro nell’ambito del programma ‘Spazio a una nuova città’. Due giorni di workshop e formazione sull’innovazione e sui temi più attuali collegati a quest’ambito, tra cui l’odio in rete, internet e minori, tutela della privacy e dei dati personali e civic hacking.

Tanti gli ospiti in programma, tra cui Rudy Bandiera, uno dei più importanti influencer, giornalista e docente di master universitari e per aziende: sabato 14 dicembre, alle 18.30, sarà protagonista dell’incontro “Dalle fake news, al cyberbullismo, dai cosiddetti “influencer” ai videogame dei nostri figli. Come cambia l’umanità nel terzo millennio”.

Sarà un fine settimana denso di iniziative e workshop ma non solo: sabato 14 e domenica 15 saranno ancora Spid Days, dedicati alla presentazione e all’attivazione di SPID, sistema pubblico di identità digitale.

GLI APPUNTAMENTI – La due giorni di appuntamenti si apre sabato mattina, alle 11.30, con il laboratorio “Aiuto ho perso il bambino nella rete” a cura di Tecnoscienza: un’attività interattiva per genitori e nonni, ma aperta a tutti, per capire meglio cosa sia il mondo di internet e capire come affrontarlo con consapevolezza e in sicurezza.

Alle 15.30 il programma prosegue con “Enigma Diventa anche tu una spia scientifica”, game conference per ragazzi dai 14 ai 19 anni per decifrare la vita del matematico Alan Turing attraverso indizi, attività interattive di matematica e enigmi di crittografia. Si prosegue alle 16.30 con l’incontro di approfondimento “Open data e Civic Hacking”: Elisabetta Tola a Erika Marconato, civic hacker e scrittrice, dialogano con Andrea Zanni, matematico e bibliotecario digitale ex presidente di Wikimedia italia, su come sia possibile mettere a disposizione il proprio talento per risolvere problemi di interesse sociale. È invece dedicato ai ragazzi dai 14 ai 19 anni l’appuntamento in programma alle 17, “Indovina Chi?”, gioco interattivo per acquisire maggior consapevolezza su dove finiscano le informazioni in rete, tra cui le immagini postate sui social, e sulla sicurezza informatica.

A chiudere il pomeriggio, alle 18.30, sarà infine “Dalle fake news, al cyberbullismo, dai cosiddetti “influencer” ai videogame dei nostri figli. Come cambia l’umanità nel terzo millennio” con Rudy Bandiera.

Si parla ancora di sicurezza online e tutela dei dati domenica 15 dicembre, dalle ore 10, con il workshop “Come posso proteggere i miei dati personali: l’esperto risponde e suggerisce”. Durante l’incontro Sergio Duretti, direttore Welfare Digitale di Lepida ScpA, delineerà i confini di quelle che sono le competenze necessarie per comunicare e gestire il trattamento dei dati personali secondo quanto stabilito dal nuovo regolamento europeo in materia di privacy, ma anche avere le conoscenze per gestire i dati e valutare i rischi sulla sicurezza fino alle implicazioni per destrutturare le informazioni relative a un individuo in modo da rendere meno probabile l’applicazione di una procedura secondo la quale si riesca a individuarlo in modo inequivocabile.

Per i ragazzi dai 14 ai 19 anni, alle ore 11, nuovo appuntamento con il gioco interattivo “Indovina Chi?”, mentre alle 15 si torna a parlare di odio online con il workshop “L’odio online! C’è stata una “istituzionalizzazione” con Riccardo Meggiato per confrontarsi con il pubblico su quali siano i limiti della discussione violenta in rete, partendo da un punto di vista oggettivo e analitico. A chiudere il pomeriggio, alle ore 16,30, nuovo appuntamento con “Enigma. Diventa anche tu una spia scientifica”, game conference su Alan Turing.

SPID DAYS – Sabato 14 e domenica 15 dicembre saranno ancora Spid Days, dedicati al nuovo Sistema pubblico di Identità digitale (Spid) che permette di accedere con un’unica identità a tutti i servizi on-line della Pubblica amministrazione a livello nazionale (es: Fascicolo Sanitario Elettronico, Inps, Inail), a livello locale (es: pagamenti e servizi on-line del Comune, iscrizione a nidi e scuole dell’infanzia, presentazione telematica delle pratiche edilizie) e anche ai servizi privati che aderiscono a Spid.

Il Comune di Reggio Emilia, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, offre gratuitamente l’identità digitale Spid tramite il servizio Lepida ID della società Lepida scpa.

In occasione degli Spid Days, dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30, sarà attivo uno sportello Spid-Lepida ID dove sarà possibile attivare – portando con sé un documento di riconoscimento e la tessera sanitaria – la propria identità digitale. Possono ottenere l’identità digitale Spid tutti i cittadini italiani maggiorenni e i cittadini stranieri, purché in possesso di permesso di soggiorno e residenti in Italia.

L’identità digitale Spid consente con una sola password di accedere a tutti i servizi on line, garantendo la totale sicurezza dei dati relativi all’utente: è inoltre un sistema gratuito per i cittadini dell’Emilia-Romagna, utilizzabile ovunque e da qualsiasi dispositivo.

Particolare attenzione sarà rivolta, durante gli Spid Days, ai genitori che dovranno iscrivere i propri bambini e ragazzi al sistema scolastico da gennaio 2020.