Home Appennino Reggiano 25 aprile a Castelnovo Monti: una dimensione europea

25 aprile a Castelnovo Monti: una dimensione europea

Anche quest’anno vivranno su una dimensione europea, all’insegna dei valori di fratellanza e amicizia nati dopo l’orrore della seconda guerra mondiale, le celebrazioni per il 25 aprile a Castelnovo Monti. “Un’europa di Cittadini” è il titolo che viene riproposto per l’edizione 2019 dell’evento, organizzato dal Comune di Castelnovo insieme alle Associazioni Partigiane, Combattentistiche e Deportati, l’Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano, il Comitato Gemellaggi e gli Istituti Superiori Cattaneo-Dall’Aglio e Nelson Mandela. Ancora una volta per l’occasione saranno presenti a Castelnovo delegazioni dei paesi gemellati di Illingen e Voreppe, e anche di Kahla, località della Turingia dove furono deportati molti montanari per lavorare nelle locali fabbriche del Reich e diversi non fecero ritorno. Una località con cui negli ultimi anni si è sviluppato un forte legame di amicizia. Il programma della giornata di giovedì 25 aprile prevede alle 9.15 il ritrovo e corteo per le strade del paese e deposizione degli omaggi floreali alle lapidi al Teatro Bismantova, al Monumento ai Caduti nella Pineta di Monte Bagnolo, al Monumento alla Partigiana, il Monumento al Deportato e la Pietra d’inciampo all’Isolato Maestà. Delegazioni partigiane renderanno omaggi floreali ai cippi posti nelle località Sparavalle, Tavernelle, Peep Pieve, Villaberza, Gombio. I vari passaggi saranno accompagnati dalla Banda Musicale di Felina. Poi dalle 10 in piazza Peretti ci saranno i saluti del Sindaco di Castelnovo Monti Enrico Bini, del Presidente del Comitato Gemellaggi di Castelnovo Sergio Sironi, le riflessioni dal Viaggio della Memoria a cura degli studenti degli Istituti d’Istruzione Superiori Cattaneo-Dall’Aglio e Nelson Mandela, gli interventi dei rappresentanti di Illingen, Voreppe e Kahla. Ci si sposterà poi a Felina, dove alle 12 ci sarà il raduno in piazza della Resistenza e la formazione del corteo, e alle 12.30 la deposizione della corona di fiori al monumento ai caduti. Dalle 13 al Parco Tegge è in programma il pranzo sociale della Liberazione, organizzato dalle Associazioni partigiane. Nel pomeriggio chi lo vorrà potrà partecipare alla visita al Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza Italiana. Per informazioni: segreteria comunale tel. 0522 610229.