Home Cronaca Un arresto e 8 denunce, il bilancio dei carabinieri reggiani nell’operazione “Capodanno...

Un arresto e 8 denunce, il bilancio dei carabinieri reggiani nell’operazione “Capodanno Sicuro”

È di un arresto e 8 denunce il bilancio dell’attività dei carabinieri del comando provinciale di Reggio Emilia che hanno scandagliato la provincia nelle giornate di martedì 31 dicembre e mercoledì 1 gennaio con ben 120 pattuglie. L’operazione “Capodanno Sicuro” ha visto i carabinieri reggiani controllare complessivamente 488 auto e 820 persone.

Il reato che maggiormente si è palesato in questi due giorni di serrati controlli è stata la detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio che ha visto i militari sequestrare complessivamente oltre 2 etti di droga tra cocaina e hascisc. Si sono registrate però anche denunce per furti in esercizi commerciali e in appartamento. Una denuncia in stato di libertà è stata operata anche per danneggiamento. L’alta presenza di turisti, specie nei comuni dell’Appennino reggiano e quindi di persone e mezzi, in alcuni momenti ha reso più difficoltosa l’azione dei militari, che però sono sempre riusciti ad agire in modo efficace. L’arresto per detenzione ai fini di spaccio è stato operato a Reggio Emilia il giorno della vigilia.

Un 42enne è finito in manette per aver detenuto una trentina di grammi di cocaina con tutto il classico armamentario per la pesature e confezionamento delle dosi. Tre giovani spezzini, due 20enni e un 18enne sono finiti nei guai sempre per stupefacenti. I due 20enni sorpresi consumare droga sono stati segnalati quali assuntori mentre il 18enne trovato con una dozzina di grammi di hascisc è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio. Stessa accusa, quest’ultima operata nei confronti di un 40enne reggiano che è stato trovato in possesso di oltre un etto e mezzo di hascisc detenuto ai fini di spaccio.

Due taccheggiatori, un 28enne e un 50enne di Reggio Emilia, sono stati denunciati per furto. Sono stati sorpresi in due differenti supermercati di Reggio Emilia asportare materiale elettronico e superalcolici. Un 19enne è stato invece denunciato dai carabinieri reggiani per tentato furto un appartamento. Ieri è stato sorpreso dal proprietario rubare in una casa. Si è dato alla fuga a mani vuote ma non si è assicurato l’impunità: rintracciato dai carabinieri è stato identificato e denunciato alla Procura reggiana. Infine un 18enne è stato denunciato per danneggiamento di auto. L’uno notte in preda ai fumi dell’alcol si è lasciato andare a gratuiti vandalismi sulle auto in sosta. Al vaglio, in ordine al reato di lesioni la posizione di un 40enne che a Reggio Emilia la notte di Capodanno ha litigato con il nipote maggiorenne causandogli lievi escoriazioni. Al riguardo si sta attendendo l’eventuale denuncia che dovrà formalizzare la vittima